Queerographies

Be Proud Of What You Read

Archivi tag: gaylit

[Che fretta c’era?][I Sentinelli]

Con questo libro I Sentinelli di Milano provano a raccontare il mondo come lo vorrebbero e come stanno contribuendo a costruirlo: pieno di colori.

settembre 25, 2019 · Lascia un commento

[Questo matrimonio non s’ha da fare][Mattia Morretta]

Una riflessione articolata sulla sessualità e sull’affettività per promuovere una reale varietà di formule relazionali e parentali coerenti con le differenti tipologie di orientamento, personalità e valori.

settembre 22, 2019 · Lascia un commento

[Noi tre][Mario Fortunato]

La storia di tre ragazzi che venivano dalla provincia con il sogno di diventare scrittori.

settembre 21, 2019 · 2 commenti

[Attimi fuggenti][Harrison Morris]

Il merito maggiore di Morris è l’abilità di aver fotografo non solo una straordinaria figura umana ma un’intera epoca

settembre 19, 2019 · Lascia un commento

[P. La mia adolescenza trans][Fumettibrutti]

Un libro attesissimo, destinato a far discutere a lungo e a lasciare un segno.

settembre 19, 2019 · 4 commenti

[Amado mio-Atti impuri][Pier Paolo Pasolini]

I due brevi romanzi “Atti impuri” e “Amado mio” testimoniano la giovinezza friulana di Pier Paolo Pasolini.

settembre 18, 2019 · Lascia un commento

[Le voci di Berlino][Mario Fortunato]

Con una scrittura che mescola ironia e commozione Mario Fortunato giostra i destini dei suoi personaggi, cucendoli in un arazzo personalissimo, che è il racconto di una grande città e un involontario autoritratto.

settembre 16, 2019 · 4 commenti

[Mio fratello si chiama Jessica][John Boyne]

Un romanzo di grande forza, che con empatia ma anche leggerezza e ironia racconta la difficoltà e l’importanza di accettare l’altro, sempre.

settembre 13, 2019 · 1 Commento

[Autoritratto entro uno specchio convesso][John Ashbery]

La raccolta più incisiva del più importante poeta americano degli ultimi cinquant’anni.

settembre 12, 2019 · Lascia un commento

[Il vento attraversa le nostre anime][Lorenza Foschini]

Lorenza Foschini ha ricostruito la storia di Hahn e Proust attraverso le lettere riemerse dalla dispersione del carteggio, o salvate dalla distruzione degli scritti operata dalle rispettive famiglie che, in nome di un malinteso perbenismo, volevano cancellare ogni traccia di omosessualità dalla vita di Reynaldo e di Marcel.

settembre 11, 2019 · 1 Commento