Queerographies

Frocio chi legge.

[Il bel niente][Piero Salabè]

Radicale è la poesia di Piero Salabè, i cui versi al calor bianco bruciano tutte le scorie. Il suo poema, frantumato in tante singole gemme, è unitario nell’essenziale musica del … Continua a leggere

giugno 24, 2019 · Lascia un commento

[Prometeo è un ladro e dorme][Claudio Finelli]

In una società affetta da narcisismo patologico, dove i sentimenti e l’anima si sacrificano per un outfit ben curato, Prometeo è un ladro e dorme affronta la tematica del disincanto … Continua a leggere

giugno 18, 2019 · Lascia un commento

[Erotomaculae][Sonia Caporossi]

Queste pagine trasudano un corpo, ne portano l’impronta sindonica, e sono un corpo, e per questo la lettura non è leggera, perché sembra di attraversarlo, questo corpo, nelle sue vicissitudini fisiche, nel suo essere … Continua a leggere

maggio 25, 2019 · Lascia un commento

[After Lorca][Jack Spicer]

After Lorca (1957) è un testo dialogico e intersoggettivo per eccellenza, quindi iper-contemporaneo, in cui l’autore sceglie come interlocutore privilegiato un poeta simbolo di libertà quale Federico Garcia Lorca. Spicer … Continua a leggere

maggio 22, 2019 · Lascia un commento

[Suora carmelitana e altri racconti in versi][Franco Buffoni]

Composti tra il 1987 e il 1990, i suoi otto capitoli risultano uniti da un fortissimo sentimento del paesaggio emotivo. Nella nota finale, Buffoni ricostruisce il disegno del libro nei … Continua a leggere

maggio 17, 2019 · Lascia un commento

[Come sarei felice][Tommaso Giartosio]

È un percorso in due tappe. La prima genealogica, dedicata al padre, un ufficiale di marina ormai scomparso ma presenza continua e pressante anche da morto; un rapporto fatto di … Continua a leggere

aprile 30, 2019 · Lascia un commento

[Tramontata è la luna][Saffo]

I grandi classici della poesia di tutti i tempi con testo a fronte. Tramontata è la luna  e le Pleiadi, la notte è al mezzo l’ora passa, io  dormo sola.   … Continua a leggere

aprile 23, 2019 · Lascia un commento

[Poesie][Sandro Penna]

«Queste sono le poesie che al di fuori di qualsiasi critico io stimo più di tutte. Sarebbero insomma quello che io lascerei ai posteri se posteri esisteranno.» Così nel 1973 … Continua a leggere

aprile 20, 2019 · Lascia un commento

[Sette poemi][Marina Cvetaeva]

Sette Poemi scelti tra i complessivi ventuno e appartenenti alla prima fase dell’emigrazione, quando la Russia sovietica è alle spalle e Elabuga di là da venire; tramati di premonizioni e … Continua a leggere

aprile 17, 2019 · Lascia un commento

[Sonečka][Marina Cvetaeva]

Marina Cvetaeva conobbe l’attrice Sof’ja (Sonečka) Gollidej – il suo «più grande amore femminile» – alle soglie del 1919, il «più nero, pestilenziale, mortifero» degli anni postrivoluzionari, quando in una … Continua a leggere

aprile 9, 2019 · 1 Commento