Queerographies

Be Proud Of What You Read

[Smetti di chiedere scusa][Giuseppe Pasquale]

Smetti di chiedere scusa  Giuseppe Pasquale

Smetti di chiedere scusa è un romanzo senza tempo, senza luoghi. Vengono disegnati i contorni di paesaggi e personaggi lasciando al lettore la libertà di colorarli come la propria immaginazione comanda. Così come le varie tematiche trattate, in questo romanzo non esiste una interpretazione definita, è compito del lettore trarre le proprie considerazioni. Chiuso, introverso ed insicuro, Evan, nella sua casa in campagna dove vive con sua nonna Grace, combatte contro i fantasmi del suo passato. L’insolito arrivo in città di Elliot, a bordo della sua motocicletta nera, stravolge la vita del giovane Evan facendo nascere in lui nuovi sentimenti mai provati prima per nessuno. La loro relazione però sarà intralciata, tra bande di teppisti, segreti e bugie. Riuscirà la loro storia a sopravvivere?

Giuseppe Pasquale è nato in Puglia l’8 novembre 1991. Tra le sue innumerevoli passioni spiccano la lettura e il viaggiare. Durante i suoi ultimi viaggi in Toscana, nei dintorni di Siena, ha immaginato i suoi personaggi prendere vita in quei luoghi dando vita a uno dei suoi sogni nel cassetto: Smetti di chiedere scusa.

Per acquistare il libro

Autore: Giuseppe Pasquale
Titolo: Smetti di chiedere scusa
Editore: Argento Vivo Edizioni
Anno di pubblicazione: 2020
Pagine: 120
ISBN: 9788832106640

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il settembre 23, 2020 da in antolog(a)y con tag , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: