Queerographies

Be Proud Of What You Read

[Let them eat chaos-Che mangino caos][Kate Tempest]

Let them eat chaos-Che mangino caos. Testo inglese a fronte. Ediz. bilingue  Kate Tempest

Kate Tempest è stata una rivoluzione assoluta per la scena culturale inglese. Le sue opere straordinarie sono centrali per la poesia del Regno Unito, dove è universalmente apprezzata come artista matura e completa, rapper, live performer, poeta, scrittrice di best seller. Eppure Kate Tempest è giovane (ha appena trent’anni) e dei giovani canta, in una Londra oscura di emarginazione, conflitto sociale, ambizioni e sogni politici infranti. Le strade della città in Let Them Eat Chaos sono il luogo letterario dove la musica, la poesia e la politica si incontrano, dove personaggi duri, speciali e commoventi prendono vita. Il canto di Kate Tempest è quello di una generazione alla ricerca disperata di un senso, del proprio posto nel mondo, di ogni forma di relazione che possa salvare dal caos interiore. Le sue parole, nella traduzione magistrale di Riccardo Duranti (con testo a fronte), sono una musica potente, incendiaria, eversiva.

Kate Esther Calvert, in arte Kate Tempest, è una poetessa e rapper londinese. Nel 2011 incide il primo album con la sua band, i Sound of Rum, che la seguono ancora nei suoi tour da solista inaugurati con l’album Everybody Down nel 2014. Riempie gli stadi e va su MTV. Nel frattempo i suoi libri di poesie vanno in classifica, le sue performance registrano il tutto esaurito. Nel 2014 la Poetry Society la inserisce tra i poeti della nuova generazione. Nel 2017 le Edizioni E/O hanno pubblicato Let Them Eat Chaos/Che mangino caos e nel 2018 Hold Your Own/Resta te stessa.

Per aquistare il libro

Autrice: Kate Tempest
Titolo: Let them eat chaos-Che mangino caos
Titolo originale: Let Them Eat Chaos
Traduttore: Riccardo Duranti
Editore: E/O
Anno di pubblicazione: 2017
Pagine: 153
ISBN: 9788866328728

3 commenti su “[Let them eat chaos-Che mangino caos][Kate Tempest]

  1. Pingback: [Hold your own-Resta te stessa][Kate Tempest] | Queerographies

  2. Pingback: [Le buone intenzioni][Kate Tempest] | Queerographies

  3. Pingback: [Running upon the wires-Un arpeggio sulle corde][Kae Tempest] | Queerographies

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: