Queerographies

Frocio chi legge.

[Il ritratto di Dorian Gray][Oscar Wilde]

Il ritratto di Dorian GrayDorian è un giovane bellissimo e vizioso, che attraversa la vita senza pagare il prezzo della propria dissolutezza: per una sorta di patto col diavolo, sarà un ritratto, donatogli dall’amico e pittore Basil, a corrompersi al suo posto. Così, tra salotti, lusso e cinismo, scorre la vita luminosa del protagonista, costruendo uno dei modelli più affascinanti e ambigui della letteratura: il dandy. Ma, pagina dopo pagina, il mito scricchiola e il sangue comincia a scorrere, la fiaba diventa romanzo maledetto e la commedia muta in tragedia. Alla fine l’eccezionale vicenda di Dorian assumerà la forma della parabola senza tempo: quella di un uomo che, a un certo punto dell’esistenza, è costretto a guardare in faccia il proprio peccato.

«Immaginate la lascivia dello Swinburne confettata negli zuccheri dell’ultimo decadimento francese. Avete Oscar Wilde»– Emilio Cecchi

Oscar Wilde (Dublino 1854 – Parigi 1900) è stato uno degli scrittori più amati e discussi dell’Ottocento. La sua prosa spregiudicata ha dato alla luce capolavori come L’importanza di far l’onesto, Salomè e i Racconti.


Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray [The Picture of Dorian Gray], trad. it. di Massimo Scorsone, con un saggio introduttivo di Bernhard Fehr, BUR Biblioteca Univ. Rizzoli 2019, pp. 326, ISBN: 9788817119856

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: