Queerographies

Frocio chi legge.

[Alex Gino | George]

George

George ha un segreto, un segreto tutto suo che non ha ancora svelato a nessuno: anche se gli altri quando lo guardano vedono un bambino, da tempo George sente di essere una bambina, Melissa.

Quando a scuola iniziano i preparativi per la recita di fine anno tratta da La tela di Carlotta, George decide di fare il provino per la parte della protagonista, la sua eroina. La maestra, però, pensa si tratti di uno scherzo di cattivo gusto e così George si ritrova a lavorare dietro le quinte… ma il giorno dello spettacolo la sua migliore amica Kelly ha un’idea semplice e astuta, che permetterà a George di realizzare il suo sogno e di mostrare a tutti chi è davvero.

Un romanzo delicato e profondo.

Una scrittura intima e sincera.

Una storia che scalda il cuore.

Quando si guardò allo specchio, le mancò il fiato.

E a Melissa anche.

Rimase immobile a lungo, senza fare altro che sbattere le ciglia.

Poi George sorrise, e sorrise anche Melissa.

Quando la gente guarda George pensa di vedere un bambino. Ma lei sa di essere una bambina. Un romanzo delicato e vicino alla realtà, uno strumento prezioso per genitori, insegnanti e giovani lettori per affrontare un argomento di grande attualità: l’identità di genere.


Alex Gino, George, trad. it. di Matteo Colombo, Mondadori 2015, pp. 156, ISBN: 9788804655541

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il settembre 29, 2015 da in antolog(a)y con tag , , , , , , , , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: