Queerographies

Frocio chi legge.

[Il codice del corpo][Marco Antonio Bazzocchi]

coverBazzocchiLa letteratura, soprattutto narrativa, racconta il mondo, i fatti, le avventure, e lo fa attraverso i personaggi, i loro comportamenti, il loro corpo. L’identità del personaggio si costruisce durante la lettura, è un processo in movimento. In quel lungo periodo storico che chiamiamo modernità, gli autori riescono spesso a mandare in crisi gli stereotipi di identità del personaggio e di riflesso anche quelli del lettore. Si apre uno spazio di transizione intermedio, di manipolazione dei generi, di turbolenza della sessualità. Questo spazio, che oggi molte correnti critiche cercano di portare a sistema, è forse la presenza più interessante che possiamo identificare nel gioco letterario. È uno spazio di passioni, di ricerche, di identificazioni incerte. A volte nasce dalla proiezione del maschile sul femminile, o viceversa. A volte si rifiuta sia al maschile che al femminile, si espone nel suo essere “altro”. E ci impone di cominciare a pensare da questo “altro”, superando le distinzioni e le differenze consolidate. Cosa hanno in comune una contessa libertina di inizio secolo, un ragazzo volitivo e conturbante che vive a Trieste la sua iniziazione sessuale, un giovane ribelle degli anni Sessanta, un uomo che si scopre diviso in due, un professore che incappa nei meccanismi della società dello spettacolo? Ogni opera qui analizzata manda in crisi un codice, letterario e identitario. Tutte insieme narrano una trasformazione che è solo agli inizi.

Marco Antonio Bazzocchi insegna Letteratura italiana contemporanea all’Università di Bologna. Ha scritto molti contributi in volumi e riviste dedicati a autori del ‘900 e ha pubblicato, tra gli altri, i volumi Pier Paolo Pasolini (Bruno Mondadori, 2005);Leopardi. Profili di storia letteraria (Il Mulino, 2008); I burattini filosofi. Pasolini dalla letteratura al cinema (Bruno Mondadori, 2010); L’Italia vista dalla luna. Un paese in divenire tra letteratura e cinema (Bruno Mondadori, 2013). Per Pendragon ha curato il Diario sentimentale della guerra di Alfredo Panzini (2014) e pubblicato il volume Il codice del corpo (2016).


 

Marco Antonio Bazzocchi, Il codice del corpo. Genere e sessualità nella letteratura italiana del Novecento, Pendragon 2016, pp. 255, ISBN: 9788865987100

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: