Queerographies

Be Proud Of What You Read

[Betelgeuse e altre poesie scientifiche][Franco Buffoni]

Betelgeuse e altre poesie scientifiche  Franco Buffoni

Nell’energia di queste densissime pagine, Franco Buffoni realizza un importante capitolo di vitale apertura e novità: nella sua opera, naturalmente, ma in genere nei percorsi della poesia d’oggi e non solo italiana. In Betelgeuse e altre poesie scientifiche l’autore procede infatti articolando una fitta serie di esplorazioni intellettuali e poetiche, muovendosi puntuale nel campo della scienza, nell’onda di una sua avventura del pensiero, lucidissima tanto da apparire visionaria. Eccoci passare, per esempio, dall’umano antenato più antico alla creazione dell’intelligenza artificiale. Eccoci còlti a vivere «In una bolla intergalattica / Di dimensioni pantagrueliche». Buffoni esplora questi nuovi territori del linguaggio con fermezza razionale di accenti e con una nitida asciuttezza di parola, che pure custodisce in sé l’emozione inesauribile della scoperta. Lo fa, appunto, muovendosi tra i due estremi dell’astrofisica e della microbiologia, e attingendo a un vasto repertorio di conoscenze scientifiche, i cui termini hanno spesso già in sé una vera e propria autonoma pregnanza poetica. Ma nel suo cantare – con voce che evoca Lucrezio e Leopardi – la fine dell’antropocene, l’autore chiama in causa anche il mito e la storia: da qui le sorprendenti catene di legami evocativi per cui Erbio e Disprosio – da nudi elementi della tavola periodica – trasfigurano nei santi Cosma e Damiano, in dialogo con il domatore di cavalli Castore e il pugile Polluce. Decisivo è anche l’implicito invito che il poeta rivolge al lettore di questo libro-poema: uscire dalle angustie di un io troppo volto a se stesso e di un antropomorfismo ormai incapace di far volare l’esserci. Perché si possa meglio orientare la mente verso il variabile cuore dell’universo, nelle vertigini e nel perenne incanto del suo immenso pulsare di spazio e tempo.

Franco Buffoni, nato a Gallarate nel 1948, vive a Roma. Saggista e traduttore, ha insegnato letteratura inglese e letterature comparate; ha fondato e tuttora dirige «Testo a fronte». Come poeta ha esordito con Nell’acqua degli occhi, presentato da Giovanni Raboni (1979). Tra le sue raccolte: I tre desideri (1984), Quaranta a quindici (1987), Scuola di Atene (1991), Suora carmelitana (1997), Il profilo del Rosa (2000), Guerra (2005), Noi e loro (2008), Roma (2009), antologizzate in Poesie 1975-2012 (Mondadori 2012). Successivamente sono uscite Jucci (2014), O Germania (2015), Avrei fatto la fine di Turing (2015), Personae (2017), La linea del cielo (2018).
http://www.francobuffoni.it

Per acquistare il libro

Scritto da: Franco Buffoni
Titolo: Betelgeuse e altre poesie scientifiche
Edito da: Mondadori
Anno di pubblicazione: 2021
Pagine: 160
ISBN: 9788804740384

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il aprile 21, 2021 da in antolog(a)y con tag , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: