Queerographies

Frocio chi legge.

[Questo mondo non è più bianco][James Baldwin]

Questo mondo non è più biancoI saggi di James Baldwin sulla vita ad Harlem, sulla letteratura di protesta, sul cinema, sugli afroamericani all’estero hanno oggi la stessa forza di quando sono stati scritti durante gli anni quaranta e i primi anni cinquanta, quando Baldwin aveva più o meno vent’anni. Dopo che “I am not your negro”, documentario di Raoul Peck candidato agli Oscar 2017 e ispirato a un manoscritto incompleto dello scrittore, ha riportato l’attenzione su Baldwin, “Questo mondo non è più bianco” serve da preziosa introduzione alla sua vita e alla sua opera. I saggi qui raccolti catturano un’immagine della vita nera e del pensiero nero all’alba del movimento per i diritti civili, che vediamo farsi più forte attraverso le parole di uno dei saggisti più trascinanti e dei maggiori intellettuali dell’epoca. Baldwin, le cui osservazioni si sono spesso rivelate quasi profetiche, è anche uno dei pochi scrittori del tempo ad affrontare la questione della razza con una miscela esplosiva di sdegno per la violenza fisica e politica contro i cittadini neri e di misurata empatia verso i loro oppressori, una combinazione che servì a risvegliare la coscienza di molti lettori bianchi, ciechi di fronte alle ingiustizie perpetrate sotto il loro naso, e che attirò a Baldwin plauso e disapprovazione in egual misura. Bompiani riporta in libreria, nella traduzione eccellente di Vincenzo Mantovani, la raccolta di saggi che ha consacrato Baldwin come una delle voci più potenti della critica sociale e che offre insieme uno spaccato dell’America nera e un ritratto intimo di Baldwin alla ricerca della sua identità come artista, come uomo nero e come americano.

«Il bello degli scrittori come Baldwin è il modo in cui, leggendoli, incontriamo dei passi così travolgenti da lasciarci senza fiato e dobbiamo alzare gli occhi dalla pagina per non farci rapire dall’emozione» – dall’introduzione di Edward P. Jones

James Baldwin (1924-1987), uno dei più grandi intellettuali americani del secolo scorso, è stato romanziere, saggista, poeta e autore teatrale.


James Baldwin, Questo mondo non è più bianco  [Notes of a Native Son], trad. it. di Vincenzo Mantovani, introduzione di Edward P. Jones, Bompiani 2018, pp. 224, ISBN: 9788845296376

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: